La provincia di Frosinone


Lago di Canterno

La provincia di Frosinone è nata dall’unione delle storiche regioni della Ciociaria e della Terra di Lavoro.
 
A meno di 100 km di distanza da Roma, la Provincia di Frosinone si contraddistingue per la varietà del suo territorio: centri millenari ricchi di arte, cultura e tradizione; aree di origine preromana e borghi medievali; zone archeologiche e parchi naturali; paesi strettamente legati allo Stato Pontificio e scenari di alcune delle più importanti battaglie della seconda guerra mondiale.
 
Grazie alla sua vicinanza con Roma, i turisti che arrivano nel Lazio possono unire alle rituali visite delle bellezze e basiliche romane itinerari nuovi e inconsueti nei tanti luoghi caratteristici della Ciociaria. Questo territorio presenta mete di grande richiamo storico, artistico e religioso grazie alle abbazie e ai santuari immersi in una natura ancora in parte incontaminata.
 
Trisulti, Casamari e Montecassino sono gli esempi più noti di una inestimabile rete di strutture monastiche, benedettine e cistercensi, che hanno rivestito un ruolo fondamentale nella diffusione della civiltà e della cultura cristiana. Queste tre città sono incluse nel Cammino di San Benedetto, il percorso di oltre 300 km che parte da Norcia e termina a Montecassino.
 
Anagni, Fumone e Ferentino sono le città papali per eccellenza, la cui storia e struttura urbanistica rispecchiano intimamente il soggiorno dei pontefici in questi luoghi, dovuto sia a motivi climatici che alla turbolenta situazione romana.
 
Fiuggi sorge su una collina ed è un borgo medievale caratterizzato dal complesso di Fiuggi Terme, che comprende la Fonte Bonifacio VIII e la Fonte Anticolana. La città è ricca di alberghi, pensioni e spazi verdi.
 
L’area geografica della Provincia di Frosinone offre pertanto la possibilità di scegliere diversi itinerari turistici a seconda degli interessi: turismo storico-artistico, turismo religioso e turismo termale.
 
A ciò si aggiunge il turismo enogastronomico: l’antica terra ciociara non solo presenta al turista le sue bellezze artistiche e naturalistiche, ma lo accoglie con la propria cucina tipica, espressione di sapori e aromi legati alla cultura contadina.
 
 
Fonti:
Arte e Fede in Ciociaria. Pellegrinaggi dell’Anno Santo 2000.”, Arti Grafiche Il Torchio di Subiaco (RM)
Città fortificate: Alatri, Anagni, Ferentino, Veroli”, Arti Grafiche Tofani

 
  • Share on Tumblr